Cosa mangiare prima

Cosa mangiare prima di dormire per un sonno ideale?
16 Aprile 2019 Administrator

Cosa mangiare prima di dormire? Scopri la dieta ideale per un sonno ristoratore!

Ti sei mai chiesto cosa mangiare prima di dormire per migliorare la qualità del sonno? Esistono degli alimenti che favoriscono il riposo ed altri che, invece, possono interferire con il benessere notturno?

La risposta è: sì. L’alimentazione, infatti, è un aspetto di vitale importanza, che influisce molto più del previsto sulla capacità di prendere sonno e dormire bene la notte. Se ti stai domandando qual è la dieta più indicata per combattere l’insonnia e, al contrario, cosa aiuta a dormire, dunque, prendi nota: ecco alcuni consigli per dormire bene la notte, scegliendo abitudini alimentari quanto più salutari!

Cosa fare per dormire bene: l’importanza della dieta

Gli specialisti inseriscono, tra i consigli per dormire bene la notte, anche la cura dell’alimentazione.

Non basta, infatti, seguire una dieta per dimagrire: è importante dosare bene gli alimenti, scegliendo quelli più indicati per ogni momento della giornata. Un esempio? Il caffè, che andrebbe assolutamente evitato a partire dal pomeriggio, in quanto contiene una sostanza – la caffeina – dalle note proprietà eccitanti. Tuttavia, il caffè non è l’unico alimento sconsigliato per dormire bene la notte: anche i cibi scarsamente digeribili non favoriscono il riposo notturno. Di conseguenza, è meglio consumare fritture, dolciumi e cioccolato nella prima parte della giornata e preferire verdure ed alimenti light a cena.

Cosa mangiare per dormire bene?

Una cena leggera è la scelta più indicata per riposare al meglio. In questo modo, eviterai di affaticare l’organismo e ti preparerai in modo ottimale al momento di andare a letto. Quali sono i cibi più adatti per la cena? Quelli di origine vegetale: verdure, insalate, frutta, cereali, legumi e via di seguito.

Anche le carni magre possono essere consumate a cena: pollo e pesce sono, spesso, inseriti nelle diete alimentari. Come bevanda, meglio optare per della semplice acqua, per un succo di frutta o, prima di coricarti, per una camomilla. Assolutamente sconsigliate, invece, le bibite alcoliche e quelle zuccherate ed effervescenti, specialmente se contengono caffeina, teina ed altre sostanze eccitanti.

Cosa aiuta a dormire e… cosa no?

Quali sono, invece, gli alimenti che andrebbero evitati nelle ore più tarde della giornata? Oltre, come abbiamo visto, ai cibi grassi e pesanti, anche gli zuccheri, il cioccolato, i formaggi e le specialità particolarmente salate e speziate non si conciliano bene con il sonno. Queste ultime (patatine, pizza, salatini, panini con salse, ecc.), infatti, fanno venire parecchia sete: di conseguenza, potresti svegliarti più volte, durante la notte, per bere dell’acqua.

Insonnia grave: no assoluto a…

Se, in questo periodo, soffri di una forma grave di insonnia, farai bene a rinunciare totalmente alla caffeina ed agli alcolici. La prima, infatti, ha un effetto eccitante che, soprattutto in quantità elevate, impedisce al corpo di prendere sonno, oltre a causare irritabilità. I secondi, anche se apparentemente provocano sonnolenza, di fatto, interferiscono con il ritmo sonno-veglia, peggiorando la situazione: meglio optare per un succo di frutta o… per una birra analcolica!

Dieta, digestione e materassi: la scelta giusta!

Ricordiamo, infine, che anche la scelta del materasso è fondamentale per il benessere dell’organismo.

Se hai difficoltà a digerire, preferisci la posizione sul fianco sinistro e, per mantenere una postura quanto più corretta, punta su un materasso memory Fabricatore, abbinato ad un cuscino sufficientemente spesso.