Dio del Sonno

Dio del Sonno
18 Novembre 2019 Administrator

Dio del sonno

Il sonno è un bisogno primario dell’uomo essenziale per garantire il suo benessere psicofisico. Dai tempi più antichi il sonno e i sogni hanno occupato un posto importante nella cultura e nelle credenze dei popoli.

Tutti conosciamo l’espressione “cadere tra le braccia di Morfeo”: è un’allegoria  usata per lo più in tono scherzoso, il cui significato è “dormire in modo profondo e tranquillo”. Ma chi è questo Morfeo a cui affidiamo il nostro sonno? E chi è il vero dio del sonno?

Dio del sonno secondo la mitologia

Secondo la mitologia il dio greco del sonno è Hypnos, detto Ipno, figlio di Nyx divinità primordiale e Erebo divinità degli inferi.

La dimora del dio del sonno è:

  • Secondo alcuni Ipno viveva in una grotta sulle rive del fiume Oblio e il suo compito era quello di sopire le sofferenze del genere umano facendolo addormentare.
  • Secondo Esiodo, invece, viveva nelle terre sconosciute dell’ovest, in una casa a due porte: una di corno, trasparente, da dove uscivano i sogni veritieri; l’altra d’avorio per i sogni falsi.
  • Secondo Omero invece, la dimora era situata a Lemnos.

Secondo il mito Hypnos aveva il potere di addormentare tanto uomini che dei.

Morfeo dio del sogno

Nella mitologia greca esistono tre dei minori che si occupano dei sogni dei mortali: Morfeo, Fobetore e Fantaso.

Il mito di Morfeo dio dei sogni arriva a noi grazie a Ovidio che lo racconta nelle Metamorfosi. Si narra che Morfeo si avvicini piano a chi sta dormendo grazie alle sue ali, non si fa sentire e riesce a entrare nella mente assumendo la forma delle persone sognate.

Morfeo (il cui nome morphe significa forma) è il figlio di Ipno e Notte.

Sempre nel mito, si legge che questa creatura abbia sempre con sé un bouquet di papaveri che gli servono per toccare lievemente gli occhi di chi è addormentato. Morfeo, “il modellatore”,  si contraddistingue per la capacità di modellare in toto altre realtà, assumendo egli stesso la forma dei diversi esseri umani ai quali si manifestava, aiutato e circondato da folletti.

Nel mito di Ovidio si racconta che Morfeo avesse due fratelli Phobetor (Fobetore) e Phantasos (Fantaso), il primo denominato “lo spaventoso”, era prettamente il regista e attore degli incubi, vestendo i panni di mostri o bestie feroci; il secondo denominato “l’apparizione”, era semplicemente colui che generava oggetti inanimati sognati dai mortali senza alcuna correlazione con la realtà (da cui deriva il sostantivo italiano “fantasia”).

Nelle diverse rappresentazioni artistiche,  Morfeo è un dio alato, dotato di ampie ali da farfalla da sempre raffigurato con una cornucopia, che serve per infondere i sogni, in mano e il classico mazzo di papaveri.

Nell’Iliade e nell’Odissea, Omero attribuisce la mansione di factotum dei sogni ad un’altra divinità dal nome Oniro. Egli assume in sé tutte e tre le caratteristiche degli Oneiroi (Morfeo, Fobetore e Fantaso) assurgendo al prestigioso compito di messaggero di Zeus, facendo da tramite tra il volere divino e gli uomini, espresso attraverso i sogni.

Dio del sonno romano

I Romani avevano il culto del Dio Somnus che viene spesso raffigurato come un giovane nudo con le ali sul capo, che viveva in una grotta nel paese dei Cimmeri. Il dio Somnus per i romani coincise con Morfeo, che assunse l’aspetto benevolo del sonno e del sogno. Il nome della droga “morfina” deriva appunto da Morfeo, in virtù della sua capacità di indurre sogni e togliere dolore.

Dio del sonno egizio

Bes era una divinità familiare: veniva rappresentato nano, spesso vecchio, con gambe storte, ornato di piume di struzzo, con la coda e con in mano armi con cui scacciare gli spiriti maligni o strumenti musicali. Era protettore del sonno, ed infatti lo si trovava spesso raffigurato sui letti per impedire ai geni del male di apparire in sogno, delle partorienti, dei bambini e delle danzatrici.

Le divinità protettrici del sonno e dei sogni esistono in tutte le culture del mondo perché l’uomo da sempre ha cercato di migliorare il suo riposo affidandosi anche alle credenze. Al giorno d’oggi la qualità del sonno è aumentata grazie all’uso di cuscini, materassi e reti a doghe di qualità, prodotti in modo innovativo.

Acquista online i prodotti Fabricatore o vieni a trovarci nei nostri Showroom