Giornata mondiale del sonno 2020

Giornata mondiale del sonno 2020
18 Novembre 2019 Administrator

Giornata mondiale del sonno

La giornata mondiale del sonno del 2020 sarà  il 13 marzo. (sempre la ricorrenza viene fissata il secondo venerdì di marzo, ovvero il venerdì prima dell’equinozio di primavera).

La giornata è un evento annuale organizzato a partire  dal 2008 dalla World Association of Sleep Medicine con la collaborazione in Italia della Associazione Italiana di Medicina del Sonno-AIMS.

L’AISM è nata nel 1990 con la finalità di promuovere  la ricerca scientifica sul sonno e la formazione clinica rivolta alla diagnosi e al trattamento dei disturbi del sonno e della veglia.

La Giornata mondiale è stata pensata per sensibilizzare l’opinione pubblica sui disturbi del sonno e sui relativi costi sociali per la collettività e per promuovere un sonno sano e rigenerante e prevenire le dissonnie che minacciano la salute e la qualità della vita di circa il 45% della popolazione mondiale.

Dormire fa bene se si dorme bene!

Questa frase sembra uno scioglilingua, ma riassume perfettamente l’obiettivo che queste giornate si pongono.

Ogni anno viene scelto uno slogan diverso. Quello del 2019 è  “un sonno sano per una vita sana”. Con una popolazione sempre più “anziana” il problema in effetti non è trascurabile.

Negli anni scorsi, tra gli slogan abbiamo visto “Dormi bene, vivi completamente sveglio”. “Quando il sonno è profondo, salute e felicità abbondano”. “Un buon sonno è un sogno realizzabile“. “Dormi profondamente, nutri la vita“. E via così…

Durante le giornate mondiali del sonno vengono organizzati eventi in tutte le città italiane, con screening gratuiti ai centri del sonno che si occupano di apnee notturne, sonnambulismo, bruxismo, sonniloqui, pavor nocturnus e insonnie.

La ricerca medica, infatti, sta indagando sempre di più sul legame tra sonno e patologie fisiche e psichiche: dalla pediatria alla neurologia, dall’oncologia all’endocrinologia, dalla medicina estetica alla medicina dello sport, passando attraverso ginecologia, nutrizione clinica, psicologia e psichiatria. Inutile negarlo: Il sonno influenza ogni aspetto della nostra vita, positivamente se dormiamo bene e negativamente se invece dormiamo male. Per questa ragione è importante individuare le ragioni per cui il sonno è di bassa qualità o magari è poco: migliorare il sonno significa, infatti, migliorare la qualità di vita e vivere in salute.

Ma come dormire bene per avere un sonno sano e rigenerante?

Gli elementi essenziali di una buona dormita sono fondamentalmente tre: la durata, l’assenza di interruzioni e la profondità. Il sonno è d’importanza vitale, l’eccesso, così come la carenza, può rivelarsi dannoso, ed è per questo che gli esperti consigliano di dormire in media tra le 7 e le 8 ore al giorno.

Per il nostro benessere è quindi indispensabile prestare attenzione a piccoli dettagli come la temperatura della stanza in cui dormiamo, i rumori, la lontananza da dispositivi elettronici, ma anche avere uno stile di vita sano.

Di fondamentale importanza, inoltre, è avere un sistema letto di qualità: con reti solide, con materassi ergonomici che sostengono la colonna vertebrale rispettando le curve naturali del corpo e con cuscini che assicurino una corretta postura durante la notte.

La scelta dei cuscini in caso di patologie allergiche  o disturbi legati alla cervicale deve essere molto oculata sia per i materiali che le forme, infatti il cuscino deve garantire il perfetto allineamento tra la testa, il collo e la colonna vertebrale e la massima igiene.

I tessuti utilizzati per la biancheria da letto devono essere leggeri, freschi e naturali.

I materassi e i cuscini Fabricatore ti aiutano a dormire meglio. Sfoglia il nostro catalogo online o visita i nostri punti vendita.