Materassi memory

Materassi memory foam o lattice: quale scegliere?
1 Aprile 2019 Administrator

Al pari degli elettrodomestici e di tanti altri prodotti, anche i materassi devono essere sostituiti, dopo un certo numero di anni, specialmente in caso di utilizzo frequente. Il settore dei materassi offre, al giorno d’oggi, una vastissima scelta: dai materassi memory, materiale innovativo, apprezzato da un numero crescente di utenti, ai materassi in lattice, fino alle tipologie con imbottitura «composita», con strati formati da diversi materiali.

Materassi in memory foam: per chi vanno bene?

I materassi in memory foam hanno ottenuto, negli ultimi tempi, un successo sempre maggiore, tanto da essere considerati un’ottima alternativa a prodotti più «tradizionali» quali, ad esempio, i materassi a molle. Polimero innovativo, caratterizzato da una forte elasticità e da un elevato grado di morbidezza, il memory foam (o schiuma di poliuretano) viene utilizzato, sia da solo che in accostamento ad altri materiali, per realizzare imbottiture di materassi, cuscini ed altri accessori. I materassi memory, infatti, sono generalmente caratterizzati da due o più strati sovrapposti di poliuretano: una parte più rigida, che offre sostegno al peso corporeo, e una più soffice ed avvolgente, che dona la piacevole sensazione di morbidezza, tipica del memory foam.

I materassi memory, per le loro peculiarità, sono indicati per chi necessita di migliorare la qualità del sonno, per chi svolge attività stancanti o soffre di dolori muscolari. Tuttavia, alcuni utenti particolarmente sensibili alle alte temperature trovano i materassi memory poco indicati, poiché tendono ad assorbire e trattenere, più di altri materiali, il calore del corpo: una valida soluzione, per non rinunciare ai benefici del memory, è offerta dai materassi compositi, che possono essere utilizzati dalla parte del memory o dalla parte del materiale che vi viene accostato (Watercell, lattice), secondo la stagione o le proprie esigenze.

Materassi in lattice: per chi vanno bene?

I materassi in lattice sono comunemente realizzati con un’unica lastra di lattice o con più strati di diversi materiali (generalmente, lattice e memory foam). Rispetto ai materassi memory, i materassi in lattice presentano una struttura più consistente, meno avvolgente, che per alcuni utenti può costituire un difetto. Presentano, però, una minore capacità di assorbire e mantenere il calore e risultano, pertanto, preferibili per chi soffre particolarmente il caldo. Un’altra caratteristica importante da tenere presente è la durata inferiore di questo materiale (rispetto al memory foam), che tende a degradarsi più facilmente, essendo molto soggetto all’ossidazione.

Per visionare e provare i materassi Fabricatore, potete recarvi presso gli showroom presenti nelle principali città italiane, oppure richiedere un appuntamento con un incaricato, che sarà lieto di illustrarvi le caratteristiche e i vantaggi dei prodotti.