Parlare nel sonno

Parlare nel sonno
18 Novembre 2019 Administrator

Parlare nel sonno: cosa significa parlare nel sonno?

Il sonniloquio o il parlare e rispondere nel sonno è una parasonnia abbastanza diffusa nell’età infantile, più rara invece tra gli adulti. Solitamente chi lo sperimenta, al suo risveglio, non ha alcuna consapevolezza di aver parlato durante il sonno.

Questo disturbo del sonno può manifestarsi sia nella fase REM del sonno, quella poco profonda, in questo caso l’individuo formula frasi di senso compiuto, o anche nella fase NON-REM con un eloquio caratterizzato da grugniti o suoni inarticolati difficili da decifrare.

Si manifesta spesso in concomitanza con altre parasonnie, come: il sonnambulismo infantile, in cui il bambino (e in casi più rari l’adulto) deambula nel sonno, il bruxismo (stringere i denti durante il sonno) o il pavor nocturnus, ovvero il terrore notturno.

Parlare nel sonno: psicologia

Nerina Ramlakhan, terapista specializzata in parasonnie, afferma che parliamo nel sonno perché non siamo riusciti a esprimere i nostri pensieri durante la giornata e, quindi, questi pensieri sono ancora latenti nel nostro subconscio: questo accade frequentemente con le persone molto creative, che hanno bisogno di esprimersi attraverso disegni, scrittura o canzoni.

Altri studiosi del fenomeno affermano che le frasi, le parole o i monologhi pronunciati in genere non rispondono ad alcuno stimolo esterno, sono un prodotto dell’inconscio e forse del sogno che la persona sta facendo in quel momento. Infatti  anche se facciamo una domanda a una persona che parla nel sonno e questa ci risponde, è probabile che le sue parole siano incoerenti e fuori luogo.

Dagli esperimenti effettuati su volontari affetti da disturbi del sonno è emerso che la parola più pronunciata durante la notte è “No” e che gli uomini parlano di più rispetto alle donne, con toni anche aggressivi.

Parlare nel sonno cause

Cosa provoca il parlare nel sonno? Quali sono le cause del sonniloquio? Si parla nel sonno perché il nostro cervello continua a formulare pensieri inconsci anche mentre dormiamo, indipendentemente dal fatto che si stia sognando o meno.

Tra le cause principali di sonniloquio troviamo:

  • Il disturbo comportamentale del sonno REM (Rapid eye movement sleep Behavior Disorder – RBD) e il pavor nocturnus, entrambi disturbi del sonno la cui sintomatologia si manifesta non solo attraverso dialoghi ma anche con risate, grida, imprecazioni, gesticolazioni, fino alla messa in atto di gesti violenti come pugni, calci,etc;
  • Predisposizione genetica;
  • Determinate terapie farmacologiche;
  • Stress emotivi;
  • Affaticamento fisico;
  • Stati febbrili;
  • Depressioni;
  • Disturbi mentali;
  • Abuso di sostanze stupefacenti;
  • Apnee notturne.

Parlare nel sonno rimedi

È consigliabile rivolgersi ad uno specialista del sonno, nei casi in cui il sonniloquio si manifesta improvvisamente in età adulta, se questo è accompagnato da urla, paura intensa o comportamenti violenti durante il sonno.

Qual è la cura per il parlare nel sonno?

In merito ai trattamenti, il sonniloquio raramente richiede cure farmacologiche specifiche. Tuttavia alcune modifiche nelle abitudini di vita quotidiane possono aiutare a ridurre gli episodi di sonniloquio, tra queste citiamo:

  • ridurre stress e ansia;
  • praticare tecniche di rilassamento;
  • evitare di assumere bevande eccitanti prima di coricarsi;
  • non assumere alcool e droghe
  • creare un corretto ritmo sonno-veglia;
  • dormire almeno 8 ore per notte.

I materassi e i cuscini Fabricatore ti aiutano a dormire meglio. Sfoglia il nostro catalogo online o visita i nostri punti vendita!